ATC CODE: A10BA02
PRINCIPIO ATTIVO: Metformina

METFORALMILLE 1000 mg compresse rivestite con film

Che cos’è Metforalmille e a che cosa serve

Che cos’è Metforalmille

Metforalmille contiene metformina, un medicinale per curare il diabete. Appartiene ad un gruppo di medicinali chiamati biguanidi.

L’insulina è un ormone prodotto dal pancreas che consente al corpo di estrarre glucosio (zucchero) dal sangue. Il corpo utilizza glucosio per produrre energia o conservarla per l’utilizzo futuro. Se lei soffre di diabete, il suo pancreas non produce abbastanza insulina o il suo corpo non è in grado di utilizzare adeguatamente l’insulina che produce. Ciò comporta un alto livello di glucosio nel sangue. Metforalmille aiuta a ridurre il glucosio nel sangue al livello più normale possibile.

Se lei è un adulto in sovrappeso, assumere Metforalmille per un lungo periodo di tempo aiuta anche a diminuire il rischio di complicanze associate al diabete. Metforalmille è associato a stabilizzazione o modesta perdita di peso corporeo.

A che cosa serve Metforalmille

Metforalmille è utilizzato per curare pazienti con diabete di tipo 2 (denominato anche “diabete non insulino-dipendente”) quando la dieta e l’esercizio fisico da soli non sono sufficienti a controllare i livelli di glucosio nel sangue. E’ utilizzato in particolare nei pazienti in sovrappeso.

Gli adulti possono prendere Metforalmille da solo o in associazione ad altri medicinali per la cura del diabete (medicinali assunti per via orale o insulina). I bambini di età uguale o superiore ai 10 anni e gli adolescenti possono prendere Metforalmille da solo o in associazione all’insulina.

Cosa deve sapere prima di prendere Metforalmille

Non prenda Metforalmille

  • se è allergico (ipersensibile) alla metformina cloridrato o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6)
  • se ha problemi che interessano i reni o il fegato
  • se soffre di diabete incontrollato, con per es. grave iperglicemia (alti livelli di glucosio nel sangue), nausea, vomito, disidratazione, rapida perdita di peso o chetoacidosi. La chetoacidosi è una condizione nella quale sostanze denominate “corpi chetonici” si accumulano nel sangue e che può portare a pre-coma diabetico. I sintomi comprendono dolore allo stomaco, respirazione veloce e profonda, sonnolenza o insolito odore fruttato del respiro
  • se il suo corpo ha perso troppa acqua (disidratazione), come in caso di diarrea perdurante o grave, o se ha vomitato diverse volte di seguito. La disidratazione può portare a problemi renali che possono comportare per lei il rischio di acidosi lattica (vedere “Avvertenze e precauzioni” sotto).
  • se ha un’infezione grave, ad esempio un’infezione che interessa il polmone o il sistema bronchiale o il rene. Le infezioni gravi possono portare a problemi renali che possono comportare per lei il rischio di acidosi lattica (vedere “Avvertenze e precauzioni” sotto).
  • se è in cura per problemi cardiaci o se ha avuto recentemente un infarto, se soffre di gravi problemi della circolazione (come shock) o se ha difficoltà respiratorie. Ciò può portare alla mancata fornitura di ossigeno ai tessuti, che può comportare per lei il rischio di sviluppare acidosi lattica (vedere “Avvertenze e precauzioni” sotto)
  • se consuma notevoli quantità di alcol

Se una qualsiasi delle suddette condizioni la riguarda, ne parli con il medico, prima di iniziare a prendere questo medicinale.

Avvertenze e precauzioni

Si rivolga al medico, prima di prendere Metforalmille.

Chieda consiglio al medico se

  • deve effettuare esami quali radiografie o TAC che comportino l’iniezione nel sangue di agenti di contrasto iodati
  • deve sottoporsi a un intervento chirurgico importante.

Deve interrompere l’assunzione di Metforalmille per un certo periodo di tempo prima e dopo l’esame o l’intervento chirurgico. Il medico deciderà circa la necessità di eventuali altri trattamenti in quel periodo. E’ importante che lei segua precisamente le istruzioni del medico.

Prenda in considerazione il seguente particolare rischio di acidosi lattica

Metforalmille può provocare una complicanza molto rara ma grave denominata acidosi lattica, specialmente se i suoi reni non funzionano adeguatamente. Il rischio di acidosi lattica è aumentato anche in caso di diabete non controllato, digiuno prolungato e assunzione di alcol. I sintomi dell’acidosi lattica comprendono vomito, dolore addominale con crampi muscolari, sensazione generale di malessere con forte stanchezza e difficoltà di respirazione. Se si verifica una di queste condizioni, lei può aver bisogno di cure immediate in ospedale, poiché l’acidosi lattica può portare al coma. Interrompa immediatamente l’assunzione di Metforalmille e contatti subito un medico o l’ospedale più vicino.

Metforalmille da solo non provoca ipoglicemia (livello troppo basso di glucosio nel sangue). Tuttavia, in caso di assunzione concomitante di Metforalmille con altri medicinali per la cura del diabete che possono causare ipoglicemia (quali sulfoniluree, insulina, meglitinidi), vi è un rischio di ipoglicemia. Se avverte sintomi di ipoglicemia quali debolezza, capogiri, aumento della sudorazione, accelerazione del battito cardiaco, disturbi della vista o difficoltà di concentrazione, di solito aiuta mangiare o bere qualcosa contenente zucchero. 

Altri medicinali e Metforalmille

Se deve sottoporsi ad un’iniezione nel sangue di mezzi di contrasto iodati, ad esempio per esami quali radiografie o TAC, deve interrompere l’assunzione di Metforalmille per un certo periodo di tempo prima e dopo l’esame (vedere sopra “Chieda consiglio al medico”).

Informi il medico se assume uno dei seguenti medicinali in concomitanza con Metforalmille. E’ possibile che lei debba effettuare misurazioni più frequenti del glucosio nel sangue o che il medico debba correggere il dosaggio di Metforalmille:

  • diuretici (utilizzati per rimuovere l’acqua dal corpo eliminando maggiori quantità di urina).
  • beta-2 agonisti quali salbutamolo o terbutalina (utilizzati per curare l’asma)
  • corticosteroidi (utilizzati per curare varie condizioni quali infiammazione cutanea grave o asma)
  • altri medicinali usati nella cura del diabete
  • ranolazina (usata per curare l’angina pectoris) o cimetidina (utilizzata per curare problemi di stomaco)

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale.

Metforalmille e alcol

Non beva alcol quando assume questo medicinale. L’alcol può aumentare il rischio di acidosi lattica in particolare se soffre di problemi epatici o se è malnutrito. Ciò vale anche per i medicinali contenenti alcol.

Gravidanza e allattamento

In gravidanza lei necessita di insulina per curare il diabete. Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale, in modo da consentire al medico di modificare il trattamento. Questo medicinale non è raccomandato se sta allattando al seno.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Metforalmille da solo non provoca ipoglicemia (livello troppo basso di glucosio nel sangue). Ciò significa che non influisce sulla sua capacità di guidare veicoli o utilizzare macchinari.

Tuttavia, faccia particolare attenzione se assume Metforalmille in concomitanza con altri medicinali per la cura del diabete che possono provocare ipoglicemia (quali sulfoniluree, insulina, meglitinidi). I sintomi dell’ipoglicemia comprendono debolezza, capogiri, aumento della sudorazione, accelerazione del battito cardiaco, disturbi della vista o difficoltà della concentrazione. Se inizia ad avvertire uno di questi sintomi non guidi veicoli né utilizzi macchinari. 

Come prendere Metforalmille

Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista. Metforalmille non può sostituire i benefici di uno stile di vita sano. Continui a seguire qualsiasi consiglio alimentare del medico e a svolgere attività fisica regolare.

Dose raccomandata

La dose abituale iniziale negli adulti è ½ compressa di Metforalmille (equivalente a 500 mg di metformina cloridrato) 2-3 volte al giorno oppure 850 mg di metformina cloridrato 2-3 volte al giorno (questo dosaggio non è possibile con Metforalmille). La dose massima giornaliera è 1 compressa di Metforalmille 3 volte al giorno.

Uso nei bambini e negli adolescenti

La dose abituale iniziale nei bambini di età uguale o superiore a 10 anni e negli adolescenti è ½ compressa di Metforalmille (equivalente a 500 mg di metformina cloridrato) una volta al giorno o 850 mg di metformina cloridrato una volta al giorno (questo dosaggio non è possibile con Metforalmille). La dose massima giornaliera è 1 compressa di Metforalmille due volte al giorno. Il trattamento dei bambini di età compresa tra i 10 e i 12 anni è raccomandato soltanto su consiglio specifico del proprio medico poiché l’esperienza in questa fascia di età è limitata.

Se assume anche insulina, il medico le dirà come iniziare a prendere Metforalmille.

Monitoraggio

  • Il medico eseguirà regolarmente la misurazione della glicemia e adatterà il dosaggio di Metforalmille ai suoi livelli di glucosio nel sangue. Parli regolarmente con il medico. Ciò è particolarmente importante per i bambini e gli adolescenti o per gli anziani.
  • Il medico controllerà anche almeno una volta all’anno il funzionamento dei suoi reni. Possono essere necessari controlli più frequenti se lei è anziano o se i suoi reni non funzionano in modo regolare.

Come dividere la compressa rivestita con film di Metforalmille

La compressa può essere divisa in parti uguali. Grazie alla sua forma, la compressa rivestita con film di Metforalmille è facilmente ed accuratamente divisibile. La compressa rivestita con film può essere divisa o servendosi di entrambe le mani oppure collocando la compressa con la linea d’incisione rivolta verso il basso su una superficie piana e rigida e premendo con il pollice (vedere figura).

Come prendere le compresse rivestite con film di Metforalmille

Prenda le compresse durante o dopo un pasto. Questa modalità di assunzione eviterà effetti indesiderati sulla digestione.
Non spezzi o mastichi le compresse. Ingerisca ogni compressa con un bicchiere d’acqua.

  • Se assume una dose al giorno, si consiglia l’assunzione al mattino (colazione).
  • Se assume due dosi divise al giorno, si consiglia l’assunzione al mattino (colazione) e alla sera (cena).
  • Se assume tre dosi divise al giorno, si consiglia l’assunzione al mattino (colazione), a mezzogiorno (pranzo) e alla sera (cena).

Se, dopo qualche tempo, ritiene che l’effetto di Metforalmille è troppo forte o troppo debole, si rivolga al medico o al farmacista.

Se prende più Metforalmille di quanto deve

Se ha preso più Metforalmille di quanto deve, può verificarsi l’acidosi lattica. I sintomi dell’acidosi lattica sono vomito, dolore addominale con crampi muscolari, sensazione generale di malessere con forte stanchezza e difficoltà di respirazione. Se si verifica una di queste condizioni, lei può aver bisogno di cure immediate in ospedale, poiché l’acidosi lattica può portare al coma. Contatti immediatamente un medico o l’ospedale più vicino.

Se dimentica di prendere Metforalmille

Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose. Prenda la dose successiva all’ora abituale.

Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico o al farmacista.

Possibili effetti indesiderati

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino. Possono verificarsi i seguenti effetti indesiderati:

Effetti indesiderati molto comuni (possono interessare più di 1 paziente su 10)

  • problemi digestivi quali nausea, vomito, diarrea, dolore addominale e inappetenza. Molto spesso questi effetti indesiderati compaiono all’inizio del trattamento con Metforalmille. Possono essere alleviati distribuendo le dosi durante il giorno e assumendo le compresse durante o immediatamente dopo i pasti. Se i sintomi proseguono, interrompa l’assunzione di Metforalmille e consulti il medico.

Effetti indesiderati comuni (possono interessare fino a 1 paziente su 10)

  • alterazione del gusto.

Effetti indesiderati molto rari (possono interessare fino a 1 paziente su 10.000)

  • acidosi lattica. Si tratta di una complicanza molto rara ma grave, in particolare se i reni non funzionano regolarmente. I sintomi dell’acidosi lattica sono vomito, dolore addominale con crampi muscolari, sensazione generale di malessere con forte stanchezza e difficoltà di respirazione. Se nota la comparsa di uno di questi effetti, lei può aver bisogno di cure immediate in ospedale, poiché l’acidosi lattica può portare al coma. Interrompa immediatamente l’assunzione di Metforalmille e contatti subito un medico o l’ospedale più vicino.
  • reazioni cutanee quali rossore (eritema), prurito o un eruzione cutanea pruriginosa (orticaria).
  • livelli bassi di vitamina B12 nel sangue.
  • anomalie nei test di funzionalità epatica o epatite (infiammazione del fegato; questo può provocare stanchezza, inappetenza, perdita di peso con o senza ingiallimento della pelle o del bianco degli occhi). Se nota la comparsa di uno di questi effetti, interrompa l’assunzione di questo medicinale e consulti il medico.

Bambini e adolescenti

I dati limitati su bambini e adolescenti hanno mostrato che la natura e la gravità degli effetti indesiderati erano simili a quelle riportate negli adulti.

Segnalazione degli effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.
Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

Come conservare Metforalmille

Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. In caso di somministrazione di Metforalmille a bambini, i genitori e gli assistenti devono supervisionare l’utilizzo di questo medicinale.

Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sul blister e scatola dopo SCAD. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese.

Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.

Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico o nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

Contenuto della confezione e altre informazioni

Cosa contiene Metforalmille

Il principio attivo è la metformina cloridrato. Ogni compressa rivestita contiene 1000 mg di metformina cloridrato (equivalenti a 780 mg di metformina).

Gli altri componenti sono: ipromellosa, povidone K 25, magnesio stearato (Ph. Eur.) [vegetale], macrogol 6000, titanio diossido (E 171).

Descrizione dell’aspetto di Metforalmille e contenuto della confezione

Compresse bianche, oblunghe, biconvesse, con una linea di frattura su di un lato e una linea d’incisione sull’altro lato.
La compressa può essere divisa in due dosi uguali (per istruzioni su come dividere la compressa vedere il paragrafo 3).
Metforalmille è disponibile in confezioni da 10, 30, 60 e 120 compresse rivestite.
E’ possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio

LABORATORI GUIDOTTI S.p.A.
Via Livornese, 897
Pisa – La Vettola
Italia

Produttore

BERLIN-CHEMIE AG
Glienicker Weg 125
12489 Berlino
Germania

PRODUTTORE:
LABORATORI GUIDOTTI S.P.A.
Attenzione: I dati sopra riportati sono solo a scopo informativo. Per il corretto dosaggio o effetti indesiderati consulti il proprio medico o il farmacista. La consultazione di questo sito non deve sostituire il medico.