ATC CODE: A05AA02
PRINCIPIO ATTIVO: Acido ursodesossicolico

URSOFLOR 150 mg, 300 mg, 450 mg capsule

Che cos’è URSOFLOR e a che cosa serve

URSOFLOR contiene il principio attivo acido ursodesossicolico. L'acido ursodesossicolico (UDCA) è una delle sostanze costituenti la bile (acidi biliari), una soluzione prodotta dal fegato che ha un ruolo di grande importanza nei processi digestivi. L’acido ursodesossicolico è in grado di solubilizzare il colesterolo nella bile.

URSOFLOR è usato nel trattamento delle alterazioni della produzione di bile da parte del fegato, riducendo la formazione di calcoli di colesterolo e favorendo lo scioglimento dei calcoli già presenti e nei disturbi a carico del sistema gastrointestinale causati da malattie a carico dei condotti (vie biliari) che trasportano la bile dal fegato alla cistifellea (organo che contiene la bile) e a all’intestino (dispepsie biliari).

Cosa deve sapere prima prima di prendere URSOFLOR

Non prenda URSOFLOR

  • Se è allergico ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli altri componenti di questo medicinale (elencati al paragrafo 6);
  • Se soffre di grave infiammazione della colecisti (organo contenitore della bile) o delle vie biliari;
  • Se soffre di ostruzione delle vie biliari;
  • Se soffre di frequenti dolori improvvisi e molto forti all’addome dovuti alla presenza di calcoli nella cistifellea o nei dotti biliari;
  • Se soffre di calcoli visibili mediante radiografia all’addome
  • Se soffre di una riduzione nella capacità di contrarsi della cistifellea;
  • Se è in stato di gravidanza (vedere Gravidanza);
  • Se soffre di lesioni al rivestimento interno dello stomaco e/o del primo tratto dell’intesino (ulcera gastrica e duodenale).

URSOFLOR non deve essere dato a pazienti in età pediatrica (vedere paragrafo 3).

Avvertenze e precauzioni

Si rivolga al medico o al farmacista prima di prendere URSOFLOR:

  • Se soffre di diarrea: il suo medico le indicherà di ridurre la dose e in caso di diarrea persistente di interrompere il trattamento;
  • Se è in terapia per la dissoluzione dei calcoli biliari: il medico valuterà l’efficacia del farmaco sottoponendola ad esami della cistifellea o esami ecografici ad intervalli di 6 mesi;
  • Se soffre di frequenti coliche biliari, di infezioni delle vie biliari, di gravi alterazioni del pancreas, o di disturbi intestinali che possono interferire con il regolare funzionamento del ciclo degli acidi biliari: è consigliabile evitare l’uso di questo medicinale;
  • Durante i primi 3 mesi di trattamento con URSOFLOR: il medico controllerà il funzionamento del fegato attraverso test di laboratorio (livelli di enzimi epatici nel sangue), prima ogni 4 settimane e in seguito ogni 3 mesi;
  • Se utilizza URSOFLOR per il trattamento dei calcoli a base di colesterolo: il medico monitorerà la sua cistifellea mediante esame radiografico con mezzo di contrasto ingerito per via orale, 6-10 mesi dopo l’inizio del trattamento, insieme a un controllo tramite ultrasuoni;
  • Se non è possibile visualizzare la cistifellea mediante esami a raggi X, in caso di calcoli non visibili, di ridotta capacità della cistifellea a contrarsi o di episodi di coliche biliari frequenti: non deve utilizzare URSOFLOR (vedere paragrafo 2 “Non prenda URSOFLOR);
  • Se soffre di una patologia nota come cirrosi biliare primaria (infiammazione cronica delle vie biliari all’interno del fegato) al suo stadio avanzato: in casi molto rari l’utilizzo di URSOFLOR può provocare uno scompenso della patologia nota come cirrosi epatica. Raramente, all’inizio del trattamento si può verificare un peggioramento dei sintomi della stessa cirrosi biliare primaria, per esempio potrebbe avere un aumento del prurito: in questi casi si rivolga al medico che le indicherà come ridurre la dose e controllerà la sua terapia;
  • Le donne in trattamento con URSOFLOR per la dissoluzione dei calcoli biliari devono utilizzare un metodo anticoncezionale non a base di ormoni,poiché quelli a base di ormoni possono aumentare la possibilità che si formino dei calcoli biliari (paragrafografo 2 “Altri medicinali e URSOFLOR” e “Gravidanza, allattamento e fertilità”);

L’utilizzo di URSOFLOR nel trattamento della dissoluzione dei calcoli è consigliato se soffre di calcoli di natura colesterolica (a base di colesterolo), facilmente identificabili perché si presentano radiotrasparenti (non visibili ai raggi X), di calcoli di piccole dimensioni associati ad un buon funzionamento della cistifellea. Vedere anche “Non prenda URSOFLOR”.

Bambini

L’utilizzo di URSOFLOR in pazienti in età pediatrica è controindicato (vedere paragrafi 2 “Non prenda URSOFLOR” e 3).

Altri medicinali e URSOFLOR

Informi il medico o il farmacista se sta assumendo, ha recentemente assunto o potrebbe assumere qualsiasi altro medicinale. Informi il suo medico se assume:

  • Ciclosporina: l’assunzione contemporanea con URSOFLOR può influenzare la concentrazione di questa sostanza nel sangue. Il medico controllerà la sua terapia e adatterà le dosi, se necessario;
  • Ciprofloxacina (antibiotico): l’assunzione contemporanea con URSOFLOR può determinare una riduzione della concentrazione di questa sostanza nel sangue;
  • Nitrendipina (antipertensivo): l’assunzione contemporanea con URSOFLOR può determinare una riduzione della concentrazione di questa sostanza nel sangue. Il medico controllerà attentamente la sua terapia e potrebbe aumentare la dose di nitrendipina;
  • Dapsone (farmaco utilizzato nel trattamento della lebbra): si potrebbe verificare una riduzione dell’efficacia di questo medicinale;
  • Rosuvastatina (farmaco utilizzato nel trattamento dell’ipercolesterolemia): si potrebbe verificare un aumento della concentrazione di questo farmaco nel sangue.

Non assuma URSOFLOR con:

  • Colestiramina e colestipol (farmaci usati nella terapia per ridurre i livelli di colesterolo nel sangue) o antiacidi contenenti idrossido di alluminio e/o smectite (ossido di alluminio): questo potrebbe impedire il funzionamento e determinare una riduzione degli effetti di URSOFLOR. In caso fosse necessaria l’assunzione informi il medico che deciderà la corretta modalità di assunzione;
  • Sostanze che favoriscono l'eliminazione del colesterolo attraverso la bile (estrogeni, contraccettivi ormonali, alcuni farmaci in grado di ridurre la concentrazione di grassi nel sangue);
  • Farmaci potenzialmente dannosi per il fegato;
  • Estrogeni (ormoni) e clofibrato (sostanza che riduce la quantità di colesterolo nel sangue): possono aumentare la produzione di colesterolo da parte del fegato e di conseguenza aumentano il rischio di formazione di calcoli delle vie biliari (litiasi biliare), che è un possibile effetto indesiderato dovuto all’assunzione di URSOFLOR. Il suo medico valuterà la possibilità di assumerli contemporaneamente.

URSOFLOR con cibi e bevande

URSOFLOR può essere assunto indifferentemente durante o dopo i pasti (vedere paragrafo 3).

Gravidanza, allattamento e fertilità

Se è in corso una gravidanza, se sospetta o sta pianificando una gravidanza, o se sta allattando con latte materno chieda consiglio al medico o al farmacista prima di prendere questo medicinale.

Gravidanza

Ci sono dati limitati sull’utilizzo di acido ursodesossicolico in donne in gravidanza. Studi sugli animali hanno evidenziato che l’acido ursodesossicolico ha effetti tossici durante la prima fase della gravidanza. Non utilizzi URSOFLOR durante la gravidanza (vedere paragrafo 2 “Non prenda URSOFLOR”). Il medico valuterà se i potenziali benefici del suo uso superano i rischi possibili. Le donne in età fertile devono utilizzare URSOFLOR solo se usano un metodo contraccettivo sicuro: si raccomandano contraccettivi orali non ormonali o a basso contenuto di estrogeni. Tuttavia nelle pazienti che assumono acido ursodesossicolico per la dissoluzione dei calcoli, deve essere usato un metodo contraccettivo efficace non ormonale, poiché i contraccettivi orali ormonali possono aumentare la formazione di calcoli biliari (litiasi biliare). Prima di iniziare il trattamento deve essere esclusa una possibile gravidanza.

Allattamento

La quantità di acido ursodesossicolico che passa nel latte materno durante l’allattamento è molto bassa e ci sono basse probabilità che si verifichino effetti indesiderati nei bambini che sono allattati al seno.

Fertilità

Sugli animali l’uso dell’acido ursodesossicolico non ha mostrato nessuna influenza sulla fertilità. Sull’uomo non ci sono dati disponibili.

Guida di veicoli e utilizzo di macchinari

Il prodotto non altera o altera in modo trascurabile la capacità di guidare veicoli o usare macchinari.

Come prendere URSOFLOR

Prenda questo medicinale seguendo sempre esattamente le istruzioni del medico o del farmacista. Se ha dubbi consulti il medico o il farmacista.

Nell'uso prolungato per ridurre la tendenza alla formazione di calcoli biliari (caratteristica litogena della bile): la dose abituale (in un giorno) è di 5-10 mg/Kg di peso corporeo che nella maggior parte dei casi, la dose è compresa fra 300 mg e 600 mg al giorno da prendere dopo o durante i pasti. Per mantenere le condizioni idonee allo scioglimento dei calcoli già presenti: la durata del trattamento deve essere di almeno 4-6 mesi, fino anche a 9 mesi o più, senza interruzioni e la terapia deve essere continuata per 3 - 4 mesi dopo la scomparsa dei calcoli stessi negli esami radiografici o ecografici. Il trattamento con questo medicinale comunque non deve superare i 2 anni. Nelle condizioni patologiche che interessano il sistema gastrointestinale (sindromi dispeptiche) e nelle terapie di mantenimento: sono sufficienti 300 mg al giorno, suddivise in 2-3 somministrazioni. Il suo medico può decidere di modificare le dosi.

Uso nei bambini

URSOFLOR non deve essere usato in pazienti in età pediatrica (vedere paragrafo 2 “Non prenda URSOFLOR”).

Se prende più URSOFLOR di quanto deve

In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di URSOFLOR avverta immediatamente il medico o si rechi al più vicino ospedale. L’assunzione di una dose eccessiva di URSOFLOR può provocare diarrea. È improbabile che si verifichino altri sintomi in seguito ad un’eccessiva assunzione di URSOFLOR poiché nel caso dell’acido ursodesossicolico, maggiore è la dose assunta maggiore sarà quella eliminata con le feci. In caso di diarrea non prenda alcun provvedimento specifico ma curi i sintomi della diarrea assumendo più liquidi in modo da reintegrazione i suoi fluidi corporei.

Popolazioni speciali

Se utilizza alte dosi di acido ursodesossicolico per il trattamento di una patologia nota come colangite sclerosante primaria (che si manifesta attraverso una serie di disturbi ai dotti biliari), a lungo andare si può manifestare un numero maggiore di eventi avversi gravi.

Se dimentica di prendere URSOFLOR

Se dimentica di prendere URSOFLOR informi il medico o il farmacista. Non prenda una dose doppia per compensare la dimenticanza della dose.

Se interrompe il trattamento con URSOFLOR

Se ha qualsiasi dubbio sull’uso di questo medicinale, si rivolga al medico, o al farmacista. Non interrompa l’assunzione del medicinale senza aver prima consultato il medico, è importante che completi il ciclo di trattamento. Se interrompe l’assunzione di URSOFLOR informi il medico o il farmacista.

Possibili effetti indesiderati

Come tutti i medicinali, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. La valutazione degli effetti indesiderati è basata sui seguenti dati di frequenza: Molto comune: può interessare più di 1 persona su 10 Comune: può interessare fino ad 1 persona su 10 Non Comune: può interessare fino ad 1 persona su 100 Raro: può interessare fino ad 1 persona su 1.000 Non Nota: la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili

Patologie gastrointestinali:

In studi clinici, sono comunemente riportati episodi di feci pastose o diarrea durante la terapia con acido ursodesossicolico. Molto raramente, durante il trattamento della cirrosi biliare primaria si è verificato grave dolore addominale del quadrante destro superiore.

Patologie epatobiliari:

In casi molto rari si è verificata calcificazione dei calcoli biliari durante il trattamento con acido ursodesossicolico. Durante il trattamento della cirrosi biliare primaria di stadio avanzato, molto raramente è stato osservato scompenso della cirrosi epatica, che è parzialmente regredito dopo l’interruzione del trattamento.

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo:

Molto raramente, può manifestarsi orticaria.

Occasionalmente sono state riscontrate irregolarità dell'alvo, che scompaiono nel corso del trattamento.

Segnalazione degli effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo foglio, si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili. Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

Come conservare URSOFLOR

Tenere questo medicinale fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Non usi questo medicinale dopo la data di scadenza che è riportata sull’etichetta dopo “Scad.”. La data di scadenza si riferisce all’ultimo giorno di quel mese. Conservare il medicinale a temperatura ambiente Non getti alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chieda al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente.

Contenuto della confezione e altre altre informazioni

Cosa contiene URSOFLOR

URSOFLOR 150 mg capsule

Il principio attivo è l’acido ursodesossicolico. Ogni capsula contiene 150 mg di l’acido ursodesossicolico

URSOFLOR 300 mg capsule

Il principio attivo è l’acido ursodesossicolico. Ogni capsula contiene 300 mg di l’acido ursodesossicolico

Gli altri componenti sono:

Amido di mais, silice precipitata, magnesio stearato.Componenti della capsula: gelatina, titanio biossido (E171), ossido di ferro giallo (E172).

Descrizione dell’aspetto di URSOFLOR e contenuto della confezione URSOFLOR 150 mg capsule

Scatola di cartone contenente 20 capsule da 150 mg confezionate in blister .

URSOFLOR 300 mg capsule

Scatola di cartone contenente 20 capsule da 300 mg confezionate in blister .

Titolare dell’autorizzazione all’immissione in commercio e produttore

TITOLARE
So.Se.PHARM S.r.l. - Via dei Castelli Romani, 22 000471 Pomezia (RM) - Italia
PRODUTTORE
Special Product’s Line S.p.A – Via Campobello, 15 – 00040 Pomezia (RM) – Italia
(solo per le capsule da 150 mg)
Special Product’s Line S.p.A. – Strada Paduni, 240 – 03012 Anagni (FR) – Italia

PRODUTTORE:
SO.SE.PHARM S.R.L. SOCIETA' DI SERVIZIO PER L'INDUSTRIA FARMACEUTICA ED AFFINI
Attenzione: I dati sopra riportati sono solo a scopo informativo. Per il corretto dosaggio o effetti indesiderati consulti il proprio medico o il farmacista. La consultazione di questo sito non deve sostituire il medico.